La Terapia Cognitivo Comportamentale

 La Terapia Cognitivo Comportamentale (anche chiamata Cognitive-Behaviour Therapy, CBT) è attualmente considerata, a livello internazionale, uno dei più affidabili ed efficaci modelli per la comprensione ed il trattamento dei disturbi psicopatologici.

Questo genere di terapia, lavora su tre aspetti principali della psicologia umana: le modalità di pensiero, le emozioni ed il comportamento. Tale metodo si basa sull’idea che i problemi psicologici siano in gran parte il prodotto di pensieri disfunzionali che si mantengono nel tempo ed influenzano il comportamento e le emozioni.

Il terapeuta cognitivo comportamentale lavora insieme al cliente per stabilire gli obiettivi della terapia, formulando una diagnosi e concordando con il cliente stesso un piano di trattamento che si adatti alle sue esigenze. Si preoccupa inoltre di verificare periodicamente i progressi.

È una terapia breve, rispetto ad altri tipi di terapia psicologica, in quanto si basa sulla focalizzazione e risoluzione dei problemi attuali per promuovere il benessere futuro. La Terapia Cognitivo Comportamentale è una terapia adatta a tutti, adulti, bambini, adolescenti, coppie e anziani.

La Terapia Cognitivo Comportamentale è una terapia pratica che insegna al cliente modalità e tecniche di intervento su sé stessi.

La più grande scoperta della mia generazione è che

gli esseri umani possono cambiare le loro vite cambiando le abitudini mentali.

(William James)

Le problematiche da me maggiormente trattate sono:

  • Disturbi d’ansia (ansia generalizzata, fobia specifica, fobia sociale, disturbo di panico, agorafobia)
  • Disturbo ossessivo-compulsivo
  • Disturbi da stress post-traumatico
  • Disturbi depressivi
  • Disturbi dell’alimentazione
  • Disturbi del sonno
  • Problematiche legate all’adolescenza e alla giovinezza
  • Gestione dello stress
  • Gestione della rabbia
  • Lutto e perdita
  • Dipendenza affettiva
  • Eventi traumatici
  • Cefalea e disturbi psicosomatici
  • Tic
  • Balbuzie
  • Autostima

I colloqui hanno una durata di circa 60 minuti.

Il costo delle sedute è detraibile come spesa sanitaria.

Il primo colloquio ha l’obiettivo di definire il problema e individuare il percorso migliore da intraprendere e non è vincolante.